INTRODUZIONE 

ARS Games è una attività composta di obbedienza e lavori in ambiente boschivo non impervio e privo di evidenti pericoli per cani e conduttori.

Serve a verificare la preparazione dei binomi nella motivazione, movimentazione obbedienza e abilità nel trovare persone ferme, situate in zone delimitate.

È divisa in 2 categorie di altezza ed in 4 livelli di difficoltà (categorie).

REGOLE GENERALI

 

L’identità dei cani va controllata tramite documenti e microchip allegati al modulo di iscrizione.

Alle prove sono ammessi tutti i cani indipendentemente da dimensione, sesso o razza (compresi meticci). Sono ammesse femmine in calore che verranno tenute separate dagli altri cani prima della gara e verranno fatte lavorare sempre per ultime in entrambe le prove.

I cani non possono girare liberi fuori dalle zone dedicate allo sgambatoio.

I cani possono gareggiare con un solo conduttore al giorno.

I conduttori possono partecipare con più cani nello stesso giorno in prove separate.

Il conduttore è responsabile del suo cane per tutta la durata della competizione.

I cani devono essere provvisti di libretto di vaccinazione in regola, non presentare zoppie o evidenti lesioni.

Il giudice ha facoltà di fermare la prova se il cane mostra scarsa obbedienza, affaticamento fisico o nessun interesse al lavoro.

Il giudice è obbligato a dare un primo avvertimento se il conduttore agisce in modo non appropriato nei confronti del cane.

 

Le aree di lavoro e le zone adibite alla parte obbedienza devono essere preparate precedentemente dell’inizio della competizione.

A discrezione del giudice la prova può essere spostata, se la sicurezza del binomio sia messa a repentaglio con condizioni meteo troppo avverse o zona dichiarata impervia o non sicura.

 

Il giudice è obbligato a eliminare il conduttore in caso di maltrattamento del cane, atteggiamento antisportivo o aggressività del cane verso persone o animali.

Organizzazione di una gara

La gara di ARS games può essere richiesta da qualunque associazione regolarmente affiliata che dimostri di avere a disposizione un terreno e dei collaboratori adatti all’evento.

L’associazione che decide di organizzare una gara deve farne richiesta per tempo al responsabile precisando il luogo, la data e le informazioni che permettano di capire la posizione dell’area e la distanza dalle strade e il nominativo del Direttore della competizione.

L’organizzazione può proporre il giudice (o i giudici) al momento della richiesta. La conferma rimane sempre da parte del responsabile.

L’organizzazione deve garantire la presenza dei figuranti, degli assistenti di gara e della segreteria e la presenza o la reperibilità di un veterinario durante la competizione.

Il giudice (e i figuranti) possono competere nella stessa manifestazione solo se iscritti ad una classe diversa da quella giudicata e se sostituiti da un altro giudice o figurante. La sostituzione deve essere comunicata per tempo accettata dall’organizzazione e dal responsabile della disciplina e non deve recare alcun disturbo alla manifestazione.

 

Iscrizioni

La data di chiusura delle iscrizioni è non oltre 5 giorni dall’evento.

Nessuna iscrizione sarà accettata se non viene ricevuta dalla associazione o club ospitante dell’evento prima della data di chiusura.

Nessuna voce sarà modificata o annullata se non viene ricevuta notifica della modifica o della cancellazione per iscritto alla associazione o club organizzatori. Nessuna spesa sarà rimborsata per

cani ritirati dalla competizione

 

Categorie

I cani sono suddivisi in:

SMALL cani fino a 45cm al garrese

REGULAR: cani superiori a 45cm al garrese

indipendentemente da sesso, razza ed età 

 

Categorie

La competizione è suddivisa in 3 categorie

 

  • PUPPY:
      • cani con età fra 8 e 18 mesi
      • binomi che non hanno gareggiato in classe Avviamento o Lavoro
  • AVVIAMENTO (senza classifica):
      • cani con età superiore a 12 mesi (compiuti il giorno precedente la gara)
  • LAVORO:
      • cani con età superiore a 12 mesi (compiuti il giorno precedente la gara)
      • binomi che non hanno superato con punteggio eccellente almeno 3 gare in classe Lavoro
  • ESPERTI:
      • binomi che abbiano superato con punteggio eccellente almeno 3 gare in classe Lavoro
      • binomi che abbiano già gareggiato in classe esperti

 

Le categorie Puppy e Avviamento eseguono le stesse prove.

 

Le categorie Puppy e Avviamento eseguono le stesse prove. L’ordine di partenza prevede prima la categoria Puppy e poi Avviamento (o viceversa se dichiarato all’inizio della prova); le classi saranno tenute divise.

 

La categoria Avviamento è considerata di introduzione alla Ricerca Sportiva, pertanto il concorrente (o un responsabile) può avvisare il giudice del livello del binomio e il giudice potrà predisporre degli aiuti in modo che la ricerca sia comunque completata con successo dal binomio. Tutti i binomi che completano la gara vengono giudicati a pari merito. Non viene redatta una classifica per questa categoria.

I minori possono gareggiare ma devono essere accompagnati per la parte di lavoro in zona boschiva da un adulto che è responsabile del ragazzo e del cane.

Binomi con comprovata esperienza possono scrivere a dogangel@dogangel.it e concordare di gareggiare direttamente in Esperti. La richiesta va fatta prima dell’iscrizione alla gara.

 

Punteggi e qualifiche

Ciascun esercizio di lavoro e obbedienza viene giudicato con un punteggio da 0 a 3 o 4, con mezzi punti (es. 0.5, 1.5).

Per ciascuna prova vengono sommati i punteggi della parte lavoro e obbedienza, e quindi valutata la qualifica generale:

            ECCELLENTE: punteggio > o uguale al 80% del totale su entrambe le prove

            MOLTO BUONO: punteggio > o uguale al 70% del totale su entrambe le prove

BUONO: punteggio > o uguale al 60% del totale su entrambe le prove

 

Divieti

Un binomio che ha gareggiato in una classe (Lavoro o Esperti) non può gareggiare in quelle precedenti (Avviamento o Lavoro).

 

Squalifica

Un cane che aggredisce persone o altri cani anche fuori dal campo di gara viene squalificato dalla competizione. Il cane che ha atteggiamenti di aggressività verso il giudice o altro personale in gara può essere squalificato dal giudice.

Il conduttore che maltratta il proprio cane o altri cani anche fuori dal campo di gara viene squalificato dalla competizione.

Il cane che sporca in campo durante la prova di obbedienza (anche tra un esercizio e l’altro) viene squalificato dalla prova di obbedienza (TOT 0 nella parte di obbedienza) ma può proseguire e prove.

 

Responsabilità

Il conduttore è responsabile per il cane e per sé stesso durante la prova. Il proprietario è responsabile a livello assicurativo per il proprio cane. Il conduttore accetta volontariamente le indicazioni date da giudice e organizzazione.

 

Abbigliamento del conduttore

Pantalone lungo, scarpa o scarpone consono alla movimentazione in ambiente boschivo. Casco, occhiali, guanti ed altre protezioni quando le condizioni lo richiedano.

Giacca, felpa, maglietta, canotta o altro vestiario superiore a discrezione dei conduttori e delle stagioni. Non è possibile gareggiare a torso nudo.

 

Attrezzatura per cane

Il cane può essere equipaggiato con un campanello per la sua localizzazione, pettorina ad H o collare fisso.

Sono vietati collari con punte o a strozzo.

 

 

 

Materiale

L’organizzazione deve mettere a disposizione il materiale per l’esecuzione della prova, il cronometro, kit di pronto soccorso e materiale per delimitare il campo da lavoro e per indicare i percorsi delle prove di obbedienza.

Cartelli: “Seduto”, “Terra”, “Svolta a destra” “Svolta a sinistra” “Dietro-front” “Veloce” “Lento”

Coni o dischetti per indicare inizio, fine degli esercizi e cambi di direzione.

 

Sezione 1: Regolamento I parte

 

Le aree di lavoro saranno delimitate da strisce di nastri bianco rossi appese ad alberi a distanze visibili (verranno rimossi alla conclusione dell’ultimo concorrente).

Nessuno può accedere alle aree di lavoro durante le gare, previa squalifica o allontanamento.

Tutti i conduttori hanno obbligo di perlustrare la zona per un tempo massimo di 7 min. dal segnale del giudice.

Nessuno dovrà sostare nell’area di lavoro tranne i figuranti su richiesta del giudice.

La prova di lavoro verrà effettuata da un binomio alla volta e il successivo binomio non entra in zona fino al permesso del giudice di gara o un suo assistente.

Nessun cane può entrare in campo con museruola, se ha atteggiamento aggressivo verrà squalificato.

I cani non possono essere lasciati incustoditi legati a piante o altri oggetti durante attesa del proprio turno, ma dovranno sostare negli appositi spazi, trasportino o auto.

I cani possono essere liberati nell’area di lavoro solo all’inizio della prova dopo il segnale del giudice. Il punto di partenza dell’area di lavoro che sarà uguale per tutti i binomi della medesima categoria e la difficoltà del nascondiglio e della posizione del figurante saranno le stesse per tutta la categoria.

 

Figuranti

I figuranti non possono in nessun modo interagire con i cani né prima né durante la prova.

I figuranti devono essere sprovvisti di telefoni, radio ed ogni apparecchio che potrebbe involontariamente emettere un suono o una vibrazione.

Ogni movimento fatto dal figurante per attrarre la curiosità del binomio viene penalizzato con l’eliminazione dalla gara dello stesso binomio e sostituzione del figurante.

I figuranti devono restare fermi immobili nella posizione assegnata fino al consenso chiaro del giudice e devono essere vestiti in modo appropriato all’ambiente boschivo con pantalone lungo e vestiti scuri e non colorati.

Devono movimentarsi e posizionarsi solo alla richiesta del giudice.

 

I figuranti verranno scelti dal gruppo organizzatore e sono almeno 2 figuranti ogni 10 cani. Qualsiasi richiesta da parte del figurante, va condivisa e approvata dal giudice.

Il figurante non entra in area lavoro dallo stesso lato della partenza del binomio, per evitare una possibile traccia in partenza,

 

 

Giudice

Sarà accompagnato durante la prova dal Direttore (responsabile dell’evento) e da un aiutante addetto a compilare le schede di valutazione.

Il giudice deve accompagnare il conduttore per tutta la durata della prova, rimanendo a una distanza inferiore a 15 m e facendo in modo di non intralciare il lavoro del binomio.

Saranno seguiti e supportati da un aiutante indicato dalla società organizzatrice per la trascrizione dei punteggi durante le varie prove.

Le decisioni del giudice sono incontestabili.

Avrà il compito di creare le stesse difficoltà per ogni nascondiglio con cambio.

Il giudice ha la possibilità di far passare alcuni cani bianchi nell’area di lavoro prima dell’inizio della gara.

 

Svolgimento della prova

 

Tutti i binomi dovranno presentarsi pronti al campo gara su ordine del giudice per un briefing pre-gara.

Si posizioneranno in fila in ordine di pettorale a una distanza di un paio di metri uno dall’altro con i cani al riposo (terra o seduti a scelta del conduttore) al guinzaglio.

Prima dell’inizio della gara i conduttori (tutte le categorie assieme) hanno a disposizione 10 minuti (senza cane) per una ricognizione dell’area di lavoro.

Verranno chiamati i primi tre binomi che dovranno essere pronti a partire subito dopo il ritrovamento del figurante o su richiesta del giudice in caso di cessata ricerca anticipata.

 

All’arrivo in area lavoro i binomi si posizioneranno nel punto assegnato dal giudice, verrà dato loro il segnale di inizio lavoro. Il conduttore dovrà tenere il cane al guinzaglio fino al segnale del giudice.

Il tempo parte al comando di INVIO del conduttore o automaticamente dopo 30 secondi dal segnale del giudice e si ferma alla conferma di ritrovamento del conduttore. Allo scadere del tempo l’assistente informa il giudice che può concedere altri 20 secondi se ritiene che il cane abbia trovato e stia per abbaiare.

 

Categoria Puppy e Avviamento

 

Tempo massimo 10 min.

 

Superficie massima 1,5 ettari (il giudice determina la superficie in base alla morfologia del terreno)

 

Figuranti 1. (in caso di non ritrovamento dopo il tempo massimo, il giudice fischierà e il figurante su segnalazione del giudice farà uno stimolo)

 

Segnalazione con abbaio (premia il conduttore). Il tempo verrà fermato al ritrovamento del figurante su segnalazione del cane e conferma visiva del conduttore (che ha verificato la presenza del figurante).

 

Posizioni del figurante: seduto o in piedi fermo.

 


Categoria Lavoro

 

Tempo massimo

  • 10 min.

 

Superficie massima 2.5 ettari (il giudice determina la superficie in base alla morfologia del terreno)

 

Figuranti 1 (in caso di non ritrovamento dopo il tempo massimo, il giudice fischierà, il conduttore richiamerà prontamente a sé il cane e, ad un successivo segnale del giudice) uscirà il figurante.

 

Segnalazione con abbaio (premia il conduttore). Il tempo verrà fermato al ritrovamento del figurante su segnalazione del cane e conferma visiva del conduttore (che ha verificato la presenza del figurante).

 

Posizione del figurante: fermo seduto, semieretto appoggiato o sdraiato su qualsiasi lato

 

Categoria Esperti

 

Tempo massimo 10 min.

 

Superficie massima 2.5 ettari (il giudice determina la superficie in base alla morfologia del terreno)

 

Figuranti

  • 1 o 2 a discrezione del giudice che dovrà dichiarare al conduttore il numero di figuranti a inizio di ogni prova (deve essere mantenuto lo stesso numero di figuranti per tutti i binomi della categoria)
  • può essere inserita una persona di disturbo passivo in movimento nell’area lavoro (non deve interagire né col cane né col conduttore, può abbandonare l’area a discrezione del giudice)
  • deve essere mantenuto lo stesso grado di disturbo per tutti i binomi in gara

 

Segnalazione con abbaio (il conduttore può scegliere se premiare o meno il cane, in caso di 2 figuranti il tempo verrà segnato ma non verrà fermato al primo ritrovamento). Il tempo verrà fermato al ritrovamento del secondo figurante su segnalazione del cane e conferma visiva del conduttore (che ha verificato la presenza del figurante).

 

Posizione del figurante: fermo seduto, semieretto appoggiato, sdraiato su qualsiasi lato, arrampicato su alberi o massi, sotto teli o fogliame anche se il cane non arriva a contatto fisico. (obbligatorio contatto visivo del cane col figurante ad un massimo di 3 metri).

Il giudice deve valutare la sicurezza del figurante prima di assegnare il nascondiglio.

 

Punteggi 1 parte di Lavoro

 

La prova che si conclude senza il ritrovamento del figurante (o di entrambi) è classificata con NQ (Non Qualificato).

Sono consentiti comandi multipli o ripetuti.

Il punteggio viene assegnato da 0 a 3, con mezzi punti (0.5, 1.5 e 2.5).

 

Motivazione in partenza:

  • 0 punti: il cane non parte
  • 1 punto: cane svogliato e non interessato all’attivazione alla ricerca
  • 2 punti: cane poco in attenzione e poco interessato all’attivazione
  • 3 punti: cane in attenzione e pronto in posizione di scatto.

 

Motivazione in lavoro:

  • 0 punti: il cane non cerca
  • 1 punto: cane che si ferma alla minima difficoltà
  • 2 punti: cane che si ferma dopo alcuni tentativi sulle difficoltà
  • 3 punti: cane che non abbandona l’intenzione di affrontare le difficoltà anche non riuscendoci

 

Resistenza in lavoro:

  • 0 punti: il cane è in evidente difficoltà
  • 1 punto: cane evidentemente poco allenato allo sforzo fisico
  • 2 punti: cane con buon partenza e resistenza nella prima metà della ricerca, con evidente calo fisico oltre la metà del tempo di lavoro
  • 3 punti: cane che mantiene una elevata velocità nell’arco di tutto il tempo di lavoro

 

Autonomia in ricerca

  • 0 punti: il cane non ha alcuna autonomia
  • 1 punto: cane che non si allontana dal conduttore e continua a chiedere conferme
  • 2 punti: cane che spazia poco e con tempi di allontanamento limitati
  • 3 punti: cane che spazia fino al ritrovamento

 

Motivazione al contatto

  • 0 punti: il cane non ha alcun interesse verso il figurante
  • 1 punto: cane che non supera autonomamente gli ostacoli tra sé e il figurante
  • 2 punti: cane che prova per tempi limitati a superare gli ostacoli tra se e il figurante
  • 3 punti: cane che prova a superare o salire più vicino possibile al figurante fino all’arrivo del conduttore

 

Rispetto del figurante:

  • ELIMINAZIONE cane che crea danno al figurante sul contatto
  • 1 punto: cane che calpesta insistentemente il figurante
  • 2 punti: cane che calpesta il figurante poi riprende la distanza
  • 3 punti: cane che resta in abbaio a una distanza a vista oltre 50cm

 

Abbaio in conclusione

  • 0 punti: il cane non abbaia
  • 1 punto: cane che accenna degli abbai, o abbia su comando del conduttore
  • 2 punti: cane che abbaia ma si distrae per poi riprende in abbaio
  • 3 punti: cane che resta in abbaio regolare senza distrarsi (smettere di abbaiare per vedere dove è il conduttore non è considerata distrazione)

 

Gestione dell’area e del lavoro

  • 0 punti: il conduttore non si muove nell’area
  • 1 punto: il conduttore non valuta vento, pendenze e morfologia del terreno passando più volte nello stesso punto senza far coprire tutta la superficie fino al ritrovamento
  • 2 punti:
    • il conduttore gestisce bene la ricerca ma non il cane,
    • il conduttore gestisce bene il cane ma non la ricerca
    • valuta bene vento morfologia e pendenze del terreno senza usarle per aiutare il cane e quindi allunga spazi e tempi di lavoro
  • 3 punti: il conduttore valuta vento morfologia e pendenze del terreno aiutando il cane a concludere più rapidamente la zona  

 

Gestione del cane in lavoro

  • 0 punti:
    • cane non risponde ai comandi del conduttore
    • conduttore perde di vista il cane lasciandolo uscire troppo dall’area di lavoro senza richiamarlo
  • 1 punto:
    • conduttore incentiva continuamente il cane anche inutilmente
  • 2 punti:
    • cane risponde parzialmente ai comandi del conduttore
    • conduttore richiama continuamente il cane limitandogli l’autonomia.

 

  • 3 punti:
    • conduttore richiama il cane solo se fuori vista da qualche secondo
    • conduttore lascia la massima autonomia al cane che però rientra in contatto visivo al richiamo del conduttore
    • cane autonomo obbedisce ai comandi anche a distanza in presenza di disturbi inaspettati (selvatico o altri animali nell’area di lavoro non previsti)

 

Punti EXTRA

3 punti: il giudice ha a disposizione fino a 3 punti extra in caso di una elevata prestazione (esempio: figurante su albero e cane che si arrampica per raggiungerlo)

 

Il giudizio del giudice è inappellabile. Si possono chiedere chiarimenti in caso di eliminazione o richiami da parte del giudice e solo in presenza del direttore di gara.

 


Sezione 2: Regolamento Obbedienza

 

La parte obbedienza deve essere svolta in aree ben delimitate e senza pericoli e ad una distanza minima di 50 metri dalle aree di lavoro.  

Può essere svolta anche in ambiente boschivo se in spazi aperti e senza ostacoli che possano falsare il giudizio del giudice.

Può essere giudicata da un altro giudice rispetto a quello di lavoro.

Per accorciare i tempi d’attesa, si può svolgere in contemporanea alla parte 1 Lavoro se sono presenti un elevato numero di cani, dividendoli per classi.

Il giudice decide il posizionamento del percorso e la distanza tra gli esercizi che sono segnalati con cartelli indicativi e coni o coppette. Negli esercizi di condotta, il percorso viene deciso dal giudice in base alle stazioni disponibili per la categoria.

I concorrenti hanno diritto a visionare tutti assieme i percorsi di obbedienza e il posizionamento degli esercizi per 10 minuti prima dell’inizio della prova.

Il salto ha altezza 20 cm per la categoria Small, 40 cm per la categoria Regular.

 

 

Categoria Puppy e Avviamento

 

Esercizio 1: socialità

Esercizio 2: terra

Esercizio 3: condotta con guinzaglio

Esercizio 4: approccio a un gruppo di persone

 

Il premio, può essere dato alla fine di ogni esercizio dopo il consenso del giudice. E’ vietato tenere cibo, giochi o altro in mano durante lo svolgimento della prova di obbedienza.

 

Posizione seduto al piede: Cane seduto entro 50cm a sinistra del conduttore ed entrambi rivolti verso il senso di marcia

Posizione terra al piede: Cane in posizione sfinge entro 50cm di distanza dal conduttore ed entrambi rivolti nel senso di marcia

Condotta al piede; cane che cammina parallelo al conduttore sul fianco sinistro ad una distanza massima di 30 cm

 

 

Esercizio 1: Socialità

 

Tutti i binomi della stessa categoria vengono posizionati dal giudice o dal suo aiutante ad una distanza di circa 3 metri uno dall’altro. Il conduttore chiede al cane di assumere la posizione di seduto o terra e il cane deve rimanere tranquillo per qualche minuto fino al segnale del giudice.

Il cane che viene ritenuto fuori controllo dal giudice viene classificato con NQ e non può completare la prova.

A discrezione del giudice è possibile valutare la socialità anche durante il briefing avvisando i concorrenti, e passare subito all’esercizio 2.

 

Esercizio 2: terra

Il conduttore si posiziona a fianco del cartello Terra, con il cane nella posizione di terra. Lascia il cane (il guinzaglio può essere tolto o lasciato a terra a fianco del cane) e si dirige all’apposito cartello posto a circa 2 metri di fronte al cane. Raggiunto il cartello si gira e torna a piede del cane che si può rimettere (su comando o con automatismo) nella posizione al piede.

Quindi mette il guinzaglio ed esegue l’esercizio di condotta immediatamente.

 

Esercizio 3: condotta al guinzaglio

Partenza: con cane al guinzaglio in posizione seduto al piede nel punto stabilito dal giudice.

Al segnale del giudice il conduttore inizierà la condotta secondo il percorso previsto tenendo il cane al piede.

Arrivo: il conduttore rimetterà il cane in posizione di seduto al piede nel punto stabilito dal giudice.

 

Stazioni massime utilizzabili: 3 angoli a 90° a destra, 3 angoli a 90°a sinistra, 2 inversioni di marcia a 180°, 2 stop con cane seduto e 2 cambi di velocità su parte diritta.

Distanza massima tra un esercizio di condotta e l’altro, 20 passi e distanza minima 5 passi.

Lunghezza massima: 8-10 cartelli

 

 

Esercizio 4: approccio al gruppo

Terminato l’esercizio di condotta, il binomio attende il segnale del giudice e riparte verso il gruppo senza ulteriori pause.

 

Partenza, cane seduto al guinzaglio. Le persone si dispongono in modo da formare i vertici di un quadrato.

Al segnale del giudice il binomio si avvia in linea retta verso il centro del gruppo mantenendo un passo normale e costante, raggiunto il centro il binomio si ferma con cane seduto per 10 secondi, al segnale del giudice il binomio riparte in linea retta verso l’esterno del gruppo per 10 passi, ritorna verso il gruppo crea un 8 attorno a 2 persone a scelta per poi proseguire nuovamente verso esterno, e dopo 10 passi fermarsi nuovamente in posizione di seduto nel punto di arrivo stabilito dal giudice.

Il gruppo deve stare fermo e non interagire con i binomi.

 


Categoria Lavoro

 

Esercizio 1: socialità

Esercizio 2: terra

Esercizio 3: condotta 

Esercizio 4: approccio a un gruppo di persone

 

Il premio, può essere dato alla fine di ogni sessione di esercizi dopo il consenso del giudice.

 

Esercizio 1: Socialità

Tutti i binomi della stessa categoria vengono posizionati dal giudice o dal suo aiutante ad una distanza di circa 3m uno dall’altro. Il conduttore chiede al cane di assumere la posizione di seduto o terra e il cane deve rimanere tranquillo per qualche minuto fino al segnale del giudice.

Il cane che viene ritenuto fuori controllo dal giudice viene classificato con NQ e non può completare la prova.

 

Esercizio 2: terra

Il conduttore si posiziona a fianco del cartello Terra, con il cane nella posizione di terra. Lascia il cane (il guinzaglio può essere tolto o lasciato a terra a fianco del cane) e si dirige all’apposito cartello posto a circa 5 metri di fronte al cane. Raggiunto il cartello si gira e si ferma e al cenno del giudice torna a piede del cane che si può rimettere (su comando o con automatismo) nella posizione al piede.

Quindi può mettere il guinzaglio ed esegue l’esercizio di condotta immediatamente.

 

Esercizio 3: condotta

Partenza: con cane in posizione seduto nel punto stabilito dal giudice. Al segnale del giudice il conduttore inizierà l’esercizio.

La condotta può essere eseguita con o senza guinzaglio. Il binomio che gareggia senza guinzaglio ha un punto aggiuntivo (bonus).

Arrivo: il conduttore rimette il cane in posizione di seduto nel punto stabilito.

 

Stazioni massime utilizzabili: 5 angoli a 90° a destra, 5 angoli a 90°a sinistra, 4 inversioni di marcia a 180°, 2 stop con cane seduto, 2 stop con cane a terra e 2 cambi di velocità su parte diritta.

Distanza massima tra un esercizio di condotta e l’altro, 20 passi con cane senza guinzaglio

Distanza minima 5 passi

Lunghezza massima: 10-12 cartelli

 

 

Esercizio 4: approccio a un gruppo di persone

Al termine dell’esercizio di condotta, il conduttore attende il segnale del giudice e parte immediatamente per l’esercizio del gruppo.

 

Partenza: cane in posizione di seduto con cane al guinzaglio. Le persone si dispongono in modo da formare i vertici di un quadrato.

Al segnale del giudice 2 binomi si avviano contemporaneamente in linea retta da lati opposti verso il centro del gruppo mantenendo un passo normale e costante, raggiunto il centro metteranno il cane in posizione di seduto per 10 secondi a 2 metri frontalmente uno all’altro; al segnale del giudice ripartiranno a sinistra verso l’esterno del gruppo per 10 passi, ritorneranno verso il gruppo uno alla volta creando un 8 attorno a 2 persone a scelta per poi proseguire nuovamente verso esterno, dopo 10 passi fermarsi nuovamente in posizione di seduto nel punto di arrivo stabilito dal giudice.

Il gruppo deve stare fermo e non interagire con i binomi.

 

 

Categoria Esperti

 

Esercizio 1: socialità

Esercizio 2: terra

Esercizio 3: condotta senza guinzaglio

Esercizio 4: approccio a un gruppo di persone

 

 

Esercizio 1: Socialità

Tutti i binomi della stessa categoria vengono posizionati dal giudice o dal suo aiutante ad una distanza di circa 3 metri uno dall’altro. Il conduttore chiede al cane di assumere la posizione di seduto o terra e il cane deve rimanere tranquillo per qualche minuto fino al segnale del giudice.

Il cane che viene ritenuto fuori controllo dal giudice viene classificato con NQ e non può completare la prova.

 

Esercizio 2: terra

Il conduttore si posiziona a fianco del cartello Terra, con il cane nella posizione di terra. Lascia il cane (il guinzaglio può essere tolto o lasciato a terra a fianco del cane) e si dirige all’apposito cartello posto a circa 5 metri di fronte al cane. Raggiunto il cartello si gira e si ferma e al cenno del giudice chiama il cane che si deve rimettere (su comando o con automatismo) nella posizione al piede.

Quindi esegue l’esercizio di condotta immediatamente.

     

Esercizio 3: condotta senza guinzaglio

Partenza: con cane in posizione seduto nel punto stabilito dal giudice.

Arrivo: il conduttore rimette il cane in posizione di seduto nel punto stabilito dal giudice e riaggancia il guinzaglio.

Stazioni massime utilizzabili: 5 angoli a 90° a destra, 5 angoli a 90°a sinistra, 4 inversioni di marcia a 180°, 3 stop con cane seduto, 3 stop con cane a terra e 2 cambi di velocità su parte diritta, 3 salti.

Distanza massima tra un esercizio di condotta e l’altro, 20 passi con cane senza guinzaglio.

Distanza minima 5 passi

Lunghezza: 13-15 cartelli

 

Esercizio 4: approccio a un gruppo di persone

Al termine dell’esercizio di condotta, il conduttore attende il segnale del giudice e parte immediatamente per l’esercizio del gruppo.

 

Partenza: in posizione di terra con cane senza guinzaglio. Le persone si dispongono in modo da formare i vertici di un quadrato.

Al segnale del giudice il binomio si avvia in linea retta verso il centro del gruppo mantenendo un passo normale e costante, raggiunto il centro metterà il cane in posizione di seduto per 10 secondi, al segnale del giudice ripartirà verso l’esterno del gruppo per 10 passi, ritornerà verso il gruppo creando un 8 attorno a 2 persone a scelta per poi proseguire nuovamente verso esterno, dopo circa 10 passi fermarsi nuovamente in posizione di seduto nel punto di arrivo stabilito dal giudice.

 

Punteggi obbedienza

Il cane che non esegue completamente l’esercizio o abbandona l’area di lavoro realizza 0 punti per quell’esercizio.

Il cane che sporca in campo in qualsiasi momento della prova di obbedienza realizza 0 punti sulla parte di obbedienza.

Il cane che dimostra aggressività verso giudice, altri concorrenti, figuranti (es. nel gruppo) o altri cani può essere eliminato a discrezione del giudice.

 

Il punteggio viene assegnato da 0 a 3 o 4, con mezzi punti (0.5, 1.5 e 2.5).

 

 

 

Esercizio 1 Socialità

    • 0 punto:
      • Il cane si dimostra non socializzato o aggressivo
    • 1 punti:
      • Il cane mostra un marcato disagio nei confronti degli altri cani o conduttori
    • 2 punti:
      • I cane mostra al massimo un leggero disagio nei confronti degli altri cani o conduttori
    • 3 punti:
      •  il cane è a suo agio

 

Esercizio 2: terra

  • 0 punto:
    • il cane non si mette a terra
  • 1 punto
    • I cane non mantiene la posizione
    • Il cane non esegue correttamente la rimessa al piede
  • 2 punti
    • Il cane mantiene la posizione ed esegue correttamente la rimessa al piede

 

Esercizio 3 condotta

  • 0 punti:
    •  il cane abbandona il conduttore e non esegue il percorso
  • 1 punto
    • cane non in condotta
    • il cane non esegue seduto o terra
  • 2 punti
    • cane allarga oltre 50cm
    • cane non attento al conduttore
    • il cane esegue seduto o terra storti o lontani
  • 3 punti
    • cane allarga solo sui cambi di direzione
    • cane attento solo nelle ripartenze dopo i cambi di direzione
    • allo stop cane si siede dopo il doppio comando
  • 4 punti
    • cane mantiene una distanza massima dal conduttore minore di 50cm
    • cane continuamente in attenzione
    • allo stop cane si siede subito o a comando

 

Esercizio 4: approccio al gruppo

  • 0 punti:
    • Il cane non esegue il percorso (distratto da persone o altro)
  • 1 punto
    • cane troppo irruento verso le persone
    • guinzaglio in tiro durante la sequenza
    • cane non in attenzione sul conduttore
    • cane non esegue la posizione di seduto
  • 2 punti
    • cane incuriosito dalle persone
    • guinzaglio in tiro solo in prossimità del gruppo
    • cane in attenzione solo per poco tempo
    • cane oltre 1m in condotta ma con guinzaglio morbido
    • cane non mantiene la posizione di seduto attirato dalle persone
  • 3 punti
    • cane non da attenzione al gruppo
    • guinzaglio morbido per tutto esercizio
    • cane in attenzione sul conduttore per tutto il percorso
    • cane in condotta entro 1m con guinzaglio morbido
    • cane mantiene la posizione seduto per il tempo stabilito
  • 3 punti:
    • cane resta in posizione per tutto il tempo della prova

 

Punti EXTRA

3 punti: il giudice ha a disposizione fino a 3 punti extra in caso di una elevata prestazione

 

 

Classifica

Per redarre la classifica di ciascuna categoria viene valutato in ordine

-         Il punteggio totale

-         Il punteggio della ricerca

-         Il tempo di lavoro

 

La categoria Avviamento non prevede classifica

Passaggio alle classi successive

 

Il cane con più di 12 mesi può iscriversi a scelta tra Puppy, Avviamento e Lavoro.

Un cane che ha gareggiato in Avviamento non può retrocedere in Puppy.

Un cane che ha gareggiato in Lavoro, non può retrocedere in Avviamento.

 

La classe avviamento non è obbligatoria e i cani con più di 12 mesi possono iscriversi alla classe Avviamento o alla classe Lavoro.

 

Il passaggio alla classe Esperti avviene quando il binomio ha concluso 3 gare in classe Lavoro con qualifica di Eccellente (80% del punteggio).